Governo e Regione amministrati da dilettanti allo sbaraglio

Governo e Regione amministrati da dilettanti allo sbaraglio
novembre 15 13:48 2020 Stampa articolo

Non è mia consetudine usare questo blog per esternare problemi nazionali, ma non ho resistito a lanciare il mio grido per averci tolta la nostra libertà chiudendoci in casa come reclusi. Ogni giorno che passa credo di non sbagliare di definire (salvo eccezioni) che siamo amministrati da persone incompetenti e sprovvedute.

Da maggio si aveva il tempo nel provvedere a prepararsi a quello che sarebbe arrivato in autunno, ma è stato inviato un messaggio di liberi tutti per farsi belli.

Vediamo solo alcune caz….te solo per questioni di spazio:

  • Nella scuola si perso tempo nel discutere sui banchi con le rotelle, bastava dividere i banchi da due con lastra di plexiglass costo €. 15,00 contro il costo di un banco a €. 300,00. Che spreco di soldi pubblici!
  • Insegnanti e attrezzature per lezioni a distanza, mesi persi per preparare concorsi e ora sospesi; solo ora si mette a disposizioni un buono da €. 500 per acquisto di computer e per internet. Che sprovveduti!
  • Trasporti, era sufficiente che per ogni bus pubblico mettere un altro aggiuntivo privato (vedi centomila bus privati fermi) e si aveva una riduzione del 50% di passeggeri, ma solo ora ci si arriva. Che incompetenti!
  • Nella sanità mancano le bombole dell’ossigeno e i posti letto per gli ammalati del Corin, che con una sana programmazione si avrebbe evitato. Per non parlare del vaccino antinfluenzale che è introvabile. Che dilettanti!

Poi il soprapporsi di decisioni governative con quelle regionali che hanno creato confusione e caos fra i cittadini con scelte a mio avviso avventate, nei prossimi mesi la nostra economia ne pagherà le conseguenze.

Prendiamo ad esempio bar e ristoranti: era sufficiente pretendere le distanze e il rispetto dei posti a sedere e chi non le rispettava si applicava la chiusura per un mese; gli assembramenti su suolo pubblico con multe salate, così multando i pochi per educare la massa, credo dopo pochi giorni toccando il portafogli anche i più indisciplinati avrebbero capito, invece si colpisce tutto il gregge per colpa di qualche pecora nera.

Piero Ricci

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.