Tonino ex rosso di San Martino dei Mulini

Tonino ex rosso di San Martino dei Mulini
ottobre 06 21:38 2020 Stampa articolo

Sono ex rosso perché il mio partito mi ha deluso e mi ha fatto ingoiare i “grilli”, anche gli amici non mi chiamano più il “Tony il Rosso”.

L’ultima volta che ci siamo trovati davanti ad una pizza e a un bicchiere di birra, abbiamo passato una bella serata a rinverdire le “pataccate” e le avventure di gioventù, le conquiste o le mancate conquiste e giù risate a crepapelle.

Poi la discussione va sempre a finire nella politica e ognuno la pensa a modo suo, ma tutti poi concordiamo che con questo governo non andremo lontano, dove la politica è fatta sì di mediazione, purtroppo sempre al ribasso dove i veti da ambo le parti si sprecano.

La discussione ci porta a scendere a livello locale (Santarcangelo) dove ognuno di noi osserva le promesse quasi mai mantenute e sopra tutte rivolte a San Martino e Sant’Ermete.

Il ‘Gigio’ riferisce che a Sant’Ermete era stato promesso dall’allora Sindaco Morri e poi promesso anche dalla Sindachessa Alice, una pista ciclo pedonale lungo la Via Casale, ma da dieci anni  i cittadini la stanno ancora aspettando.

Il ‘Gino’ ci ricorda l’incrocio fra la Marecchiese e Trasversale Marecchia da più di 15 anni aspetta la famosa rotonda. Dovevano espropriare la casa del geometra per allargare l’incrocio e questo si premunisce acquistando un’altra abitazione. La beffa che il progetto è cambiato e la casa rimane dov’è adesso, così il geometra si trova due case, deve sobbarcarsi il mutuo per il mancato introito dall’esproprio. E’ stata proprio una presa per il c…o.

Il ‘Pinuccio’ ci fa presente che anche la Via Tomba aspetta da anni la messa in sicurezza, questa strada a causa delle code che si formano al famoso incrocio dove doveva esserci la rotonda, viene usata come circonvallazione dagli automobilisti.

Il ‘Ciarli’ ne esce con una battuta: perché non chiediamo di passare sotto il Comune di Rimini, lì sì che ci sanno fare con le opere pubbliche.

Siamo arrivati al caffè, dopo di che ci lasciamo con la promessa di trovarci ancora quanto prima.

Mentre salgo in macchina e vado verso casa, rifletto su quanto ha detto il ‘Ciarli’ e mi domando che non abbia veramente ragione? Arrivo alla conclusione che siamo i cittadini più dimenticati dal Comune di Santarcangelo.

Ringrazio nuovamente Santarcangelo News per l’ospitalità concessami.

il vostro Tonino – ex rosso

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.