Santarcangelo: piste ciclabili o piste di ciclocross?

Santarcangelo: piste ciclabili o piste di ciclocross?
maggio 29 17:06 2018 Stampa articolo

L’attuale Amministrazione Comunale (o meglio la maggioranza consiliare) ha nel suo programma la costruzione di nuove piste ciclabili per collegare le frazioni con il centro del paese; lo slogan è: “le Frazioni fanno Centro – Percorsi ciclabili verso il centro e nuovi servizi per nuove identità”.

Ciò è lodevole, comporta impegnare risorse economiche proprie, ma anche la partecipazione di privati e finanziamenti regionali ed europei.

La costruzione di opere pubbliche, come le piste ciclabili, comporta anche un impegno futuro per la loro manutenzione; per questo però non è possibile chiedere la partecipazione del privato con convenzioni urbanistiche, ma serve mettere in bilancio ogni anno gli interventi manutentivi perché altrimenti le belle opere vanno ad ammalorarsi.

Vorrei portare ad esempio la pista ciclabile che da Santarcangelo sale verso Poggio Berni. E’ stata una delle prime piste ciclabili che Santarcangelo si è dato ed è senz’altro la più frequentata.

La sua età e il suo stato sono però sotto gli occhi di tutti i frequentatori: i suoi 2500 metri sono in uno stato di abbandono, salvo in alcuni piccoli tratti, e il pericolo è una costate continua. Si vede l’incuria in cui è lasciata: pozzetti sopraelevati, caditoie per la raccolta piovana più alte della pendenza di scolo, in altri casi chiuse da sporcizia, le radici delle piante emergono dal piano viabile, cordoli non più allineati ma sporgenti, gli interventi nei sottoservizi (telefono, gas acquedotto, ecc) non sono stati ripristinati a regola d’arte, piante e cespugli di privati che ti vanno a sbattere in faccia; l’assestamento del piano viabile ha poi creato buche che, quando piove, formano delle pozze d’acqua per diversi giorni.

Negli anni, ad ogni incontro della Giunta Comunale con la collettività, vengono fornite promesse di interventi risolutori ma mai mantenute e allora  mi viene da chiedermi: si interverrà quando qualcuno si farà male? Qualche ciclista che ha capito che forse non conviene rischiare, non usa la pista ciclabile ma si serve della strada. Allora a cosa servono le piste ciclabili?

Vorrei sollecitare gli attuali Amministratori del Comune di Santarcangelo a farsi un giro in bici su questa pista ciclabile per toccare con mano quanto segnalato, con il consiglio di tenere pronte al ritorno delle borse di ghiaccio per i dolori nelle parti . . . , non si sa mai.

Piero Ricci

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.