Parcheggi attorno all’Ospedale: la miopia dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo

Parcheggi attorno all’Ospedale: la miopia dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo
luglio 12 17:03 2020 Stampa articolo

Conosciamo tutti la carenza di parcheggi nel centro di Santarcangelo, ma saper utilizzare al meglio l’esistente è più che doveroso.

Vogliamo soffermarci sulla disorganizzazione o meglio sulla mancanza di lungimiranza del Comune nei parcheggi che sono adiacenti all’Ospedale, che in alcuni casi sono inutilizzati e in altri sovra follati.

Partiamo da quello che non va:

  • Dipendenti dell’Ospedale che parcheggiano anche sul marciapiedi inerente il vialetto che fiancheggia il padiglione Lazzarini (vecchio ospedale) dove i diversamente abili hanno difficoltà nel trovare un pertugio per l’utilizzo dei propri ausili sanitari; poi questo vialetto è mal conservato basta vedere lo stato delle panchine, un luogo storico degli anni 30 meriterebbe più cura e rispetto.
  • Parcheggio in piazza Suor Angela Molari (situato fra l’ospedale e la Casa del Ricovero Anziani); qui si parcheggia anche in doppia fila e sui marciapiedi, è riempito dal mattino fino a sera dagli operatori sanitari e da coloro che hanno un’attività in centro a scapito di coloro che si devono recare nelle strutture sanitarie.
  • Nuovo parcheggio dietro l’Ospedale (per capirsi dove vi sono le sbarre) in Via Pedrignone, sottoutilizzato dei circa 60 stalli dove solo una decina vengono occupati, perché sono a pagamento e poi la cosa più vergognosa solo i primi 15 minuti sono gratuiti (neanche il tempo per una pisciata).

Se il Comune vuole smentire le critiche di mancata lungimiranza, dovrebbe sedersi attorno ad un tavolo con i responsabili dell’Unità Sanitaria e concordare che tutti gli operatori sanitari devono parcheggiare (gratuitamente) nel nuovo parcheggio di Via Pedrignone, mentre il parcheggio situato nella piazza Suor Angela Molari deve essere gratuito ma con disco orario, in modo che i cittadini che si servono del servizio sanitario (Casa della salute, Pronto intervento, Ambulatori specialistici, Prelievi, Cup, ecc.) abbiano il tempo necessario per assolvere alle proprie necessità sanitarie e/o alla visita ai propri familiari che si trovano ricoverati.

Pensierino della sera: quello che ci preoccupa che anche le minoranze consigliari di Santarcangelo non vedono o non sentono questo problema dato che sono così sensibili (giustamente) sulle sorti di questo Ospedale, ma occorre guardare anche fuori deve il parcheggio è indispensabile a chi la mattina si reca in Ospedale per prenotazioni ed esami diagnostici.

il Pungiglione

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.