Ospedale di Santarcangelo: sono ripresi i lavori di riqualificazione dei locali

Ospedale di Santarcangelo: sono ripresi i lavori di riqualificazione dei locali
Gennaio 11 19:08 2016 Stampa articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

Il fatto che siano ripresi i lavori all’Ospedale Franchini è indubbiamente una buona notizia, ma mi auguro vivamente che chi ci amministra non si attenda l’applauso per quel che potremmo considerare impropriamente un atto dovuto.

Sui ritardi relativi ai cantieri in corso non si imputano certo colpe all’amministrazione, ma a quelle leggi nazionali che ingessano non poco i lavori pubblici, leggi che la politica nazionale potrebbe / dovrebbe rivedere al fine di semplificare ed accorciare il più possibile i tempi, comunque nulla vieta ai nostri amministratori ed ai consiglieri di qualsiasi schieramento, di tirare per la giacchetta i propri onorevoli di riferimento affinché certe leggi nazionali possano essere migliorate.

Il vero problema del nosocomio clementino resta comunque legato al suo futuro, che ne sarà del Franchini alla fine degli interventi di riqualificazione di questi anni? Che tipo di ospedale avremo a Santarcangelo nel 2030, sarà una struttura per acuti o un ospedale di comunità? Domande più che lecite visto il silenzio dell’amministrazione e di quasi tutte le opposizioni, un silenzio che stride fortemente col fermento che si rileva invece in altre zone d’Italia per tutte quelle strutture che sono considerate a rischio depotenziamento.

In Alta Valmarecchia c’è una continua mobilitazione da parte di forze politiche, associative e semplici cittadini che continuano a tenere alta l’attenzione sul futuro dell’ ospedale e che premono affinché il territorio venga riconosciuto area svantaggiata e che l’Ospedale Sacra Famiglia di Novafeltria venga mantenuto come presidio sanitario, al contrario, nella bassa valle inspiegabilmente tutto tace, e non perché l’ospedale sia al di fuori da qualsiasi rischio.

Che fine ha fatto l’impegno politico verso l’ospedale? Qualcuno si è chiesto o ha chiesto dati recenti sul numero di interventi di chirurgia generale e di senologia? Una domanda che in molti si pongono visto che corre voce che gli interventi vengano sempre più spesso dirottati verso l’Infermi di Rimini, mi auguro che chi si è preso un impegno con gli elettori in campagna elettorale abbia la coerenza di agire in maniera concreta.

Loris Dall’Acqua

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.