Contrordine, il futuro è nei piccoli ospedali

Contrordine, il futuro è nei piccoli ospedali
luglio 05 09:25 2020 Stampa articolo

Questa è la parola d’ordine che arriva dai Presidente della regione Emilia Romagna e naturalmente si allineano i dirigenti del Partito Democratico.

Ci sono voluti cinque anni per capire che nella sanità pubblica la differenza la si fa nei piccoli ospedali di periferia, occorre tornare investire nell’Ospedale Franchini di Santarcangelo, soprattutto negli interventi chirurgici di media e piccola complessità per alleggerire i grandi ospedali e diminuire le lunghe liste di attesa.

La strategia messa in atto dai dirigenti sanitari locali e regionali con la consenziente e silenziosa approvazione dei dirigenti locali del PD, ha portato la diminuzione graduale di questi interventi in day hospital con il sottoutilizzo delle attrezzature sanitarie di cui alcune donate dai cittadini santarcangiolesi.

Occorre ricordare che questo Ospedale oltre ad essere il riferimento sanitario dell’intero bacino (che conta circa 50.000 abitanti) della bassa Valmarecchia e della vallata dell’Uso è anche una eccellenza nazionale nella chirurgia specialistica di senologia.

L’importanza della sanità pubblica nel nostro territorio, oltre all’ospedale, non dobbiamo dimenticare il Pronto Intervento sulle 24 ore e la Casa della salute, ma dobbiamo  sapere cogliere anche l’occasione di investire e ampliare l’assistenza specialistica ambulatoriale e nella cure domiciliari soprattutto nei soggetti più deboli.

Questi difficili mesi di Covid, ci auguriamo che abbia almeno portato in dote un buon senso e una nuova visione di vedere la sanità pubblica soprattutto in questi territori periferici.

Pensierino della sera: Si chiede agli amministratori di Santarcangelo (in questo caso al PD) di non stare sempre allineati e succubi ai dirigenti regionali e provinciali, ma di fare gli interessi della collettività santarcangiolese, soprattutto quando trattasi di salute.

il pungiglione

Vedi più

Articoli Autore

La Redazione
La Redazione

Vedi più articoli
Scrivi commento

0 Comments

Nessun commentro trovato

Commenta per primo.

Aggiungi commento

I vostri dati non verranno condivisi L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi .
Tutti i campi sono obbligatori.